Solstizio d’Inverno: Separazione e Luce

solsitizo inverno seprazione e luce channeling

Anime dolci, figli e figlie, a voi mi rivolgo umani sulla terra…
Io Sono La Creazione
e mi manifesto integralmente attraverso questo canale per portarvi il verbo unico di questo dicembre.
In questo mese soltanto di questo solstizio parleremo perché già troppo è stato detto nei mesi precedenti riguardo a questo tempo…
Oggi giunge alta l’energia di separazione tra la tenebra e la luce, Luce intesa come nuova possibilità alta di attraversare il tempo vostro in modo armonico, separazione perché di questo si tratta. Con oggi si separano i tempi bui dal nuovo che incombe. Oggi si chiude e si apre. Si chiude questo portale di assorbimento e separazione aprendosi il nuovo contesto che ancora vibrerà instabile fino al 3 marzo 2018 tempo nel quale tutto andrà a stabilizzarsi nelle armoniche vibrazionali del pianeta.
Non andremo a dispersione… perché il tempo ormai è giunto, quindi porto attraverso la Grande Madre Spirito della Terra il retaggio di ciò che fu… parliamo della celebrazione del Solstizio d’Inverno, parliamo di darsi l’occasione di fare parte nuovamente delle vostre origini terrestri in modo sacro…

[Parla La Grande Madre]

Benvenuti figli miei, ben ritrovate figlie amate…
io che sono La Grande Madre Spirito della Terra cavalco l’onda essenziale e non dispersiva perché in questo tempo non vi può essere altro… vedete come oggi questo giunge e non prima del tempo… nulla è un caso, non vi è più tempo e tutto deve essere sequenziale.

Oggi vi è l’occasione per quelle anime che vibrano in risonanza con ciò che Io Sono di realizzare un tempo sacro di condivisione globale come negli antichi tempi…
oggi, tempo di separazione e tempo di Luce è un tempo sacro, è nel qui ed ora il tempo d’agire:

questa giornata di solstizio d’inverno rappresenta sia una chiusura che un’apertura quindi siete tutti invitati figli e figlie amati di scrivere una lista di cose, aspetti e situazioni del vostro passato che volete e che sapete essere in grado di chiudere, questa deve rappresentare una sorta di impegno con voi stessi come reale volontà di chiusura simbolica con ciò che fu, ciò che pesa in voi…
questa lista va portata con sé in questo giorno:
recatevi sulle sponde di un fiume o in riva al mare per realizzare la separazione di ciò che fu e l’apertura a nuova Luce.

Giunti sul posto accompagnati da una candela bianca accesa ed un incenso alla rosa, leggete verbalizzando la vostra lista, con consapevolezza e volontà di scissione dalle vibrazioni che questa rappresenta…
chiudete gli occhi facendo un respiro profondo e quando sentite di essere pronti riapriteli e bruciate questa lista, lasciando andare le ceneri nelle acque vive… contestualmente siate ricettivi nel sentire in voi l’energia di ciò che questa rappresenta lasciare (abbandonare) la vostra essenza: oggi è un giorno di grandi aiuti e potenziali alti…
Quindi alleggeriti dal peso di ciò che fu,
per chi possiede il simbolo dell’autunno scorso è giunto il momento di renderlo alla terra, a ciò che Io Sono:

con un atto di gratitudine nell’aver compreso o quantomeno accolto il significato profondo della stagione in questa serie di incontri stagionali, lasciate andare (posandolo a terra) questo simbolo nella natura dove siete, con l’intento di chiudere con il passato anche in questa forma ritualistica che simbolicamente si chiude con questo ciclo perché così va a chiudersi un’epoca, una grande stagione di avvenimenti…
Non vi è da raccogliere altro perché qui subentra la Luce:

rimanete qualche minuto in silenzio accogliendo il suono della natura e del luogo in cui avete scelto di realizzare questo momento di raccoglimento e condivisione, siete invitati a condividere quindi questa esperienza anche con il prossimo che sia allineato a questo dire se lo volete…
In silenzio, visualizzate la luce solare di questo globo luminoso [ndc: il sole] (indipendentemente dall’orario in cui vi trovate) colpire la vostra essenza, sferzandola con i suoi raggi alti vibrazionali, nelle più alte armoniche eteriche affinché sciolga e trasformi il passato che è in voi e vi fortifichi nelle nuove vibrazioni di ciò che giungerà, del nuovo anno il 2018.
E’ un esercizio molto personale ma sperimentabile anche in gruppo come momento di condivisione di sensazioni e memorie…

Infatti si aprirà il tempo della memoria in coloro che sono più sensitivi ed aperti…
Così si celebra questo tempo, questa è la Via suggerita…

Prima di congedarmi da questo verbo odierno vi porto dell’altro perché molto è stato diciamo non rivelato al vasto pubblico in questo mese per vari motivi… questo però è fondamentale:

il 2018 si apre come nuovo tempo di potenziale alleanza e condivisione con le realtà effimere del piccolo popolo, il mondo sottile che abita la terra umana in una vibrazione più alta ma molto vicina a voi esseri umani.
Sono tornati i tempi dell’incontro, molti di voi già hanno toccato con mano questo verbo e molti altri vedranno in questo nuovo tempo l’avvicinarsi di queste realtà d’Amore.
Ne parleremo ampiamente nel tempo che verrà ma ad ogni modo siate sempre oculati e prudenti:
come per voi, il mondo effimero di cui vi parlo è manifesto nella dualità, vi sono quindi esseri che cavalcano la luce, esseri che vivono l’oscurità ed altri che esistono nella via di mezzo, non siate imprudenti e inconsapevoli…
siate sempre forti nel discernere la realtà che mai vi si avvicinasse o per qualunque motivo si manifestasse a voi.
Siate sempre portatori di Luce e ricercatori del Vero e ciò che verrà a voi sarà Amore e Vita….

Con questo mio dire chiudo il tempo del passato e mi apro al Nuovo: risorgo nella Luce divina come in ogni grande ciclo stagionale, si apra il tempo del cambiamento, si apra il tempo del nuovo:
vi benedico figlie amate, vi benedico uomini figli miei… sia sempre la compassione in ognuno di voi….

La Grande Madre.

3 Responses
  1. Cristina says:

    Grazie

  2. Grazia says:

    Avevo bisogno di leggere queste parole oggi più che mai . Sento che non tutto avviene per caso infatti ,nemmeno l’aver ricevuto questo messaggio in un periodo,per me,molto delicato. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *